Aguarde...
 

COMPENDIO DEL CAPITALE



Produto disponível no mesmo dia no aplicativo Kobo, após a confirmação  do pagamento!

Sinopse

Il Compendio, scritto durante la sua detenzione, dopo l’arresto, avvenuto nella primavera del 1877, venne pubblicato per la prima volta nel 1879 per le edizioni Bignami di Milano ed ebbe nel corso degli anni alterne fortune. Marx, comunque, considerò sempre il lavoro di Cafiero come un buonissimo riassunto popolare della sua teoria del plusvalore.Dopo la prima tiratura, che sembra non avesse incontrato il favore del pubblico, si dovettero aspettare circa trent’anni per poter leggere nuovamente il testo di Cafiero, quando la rivista quindicinale «L’Università popolare», lo ripropose in forma ridotta a puntate nel 1908. La riscoperta dell’opera di Cafiero, dedicata alla volgarizzazione del Capitale di Marx, si inserì nella diffusione del socialismo scientifico e rivoluzionario nei primi del Novecento in Italia, a sottolineare la sua importanza nella formazione di un’intera generazione di giovani internazionalisti. Cafiero era sicuramente tra gli internazionalisti italiani colui che conosceva meglio i testi di Marx.Il Compendio si apre con un’introduzione che spiega lo scopo dell’iniziativa: far conoscere cioè al grande pubblico l’opera dell’economista tedesco, con parti- colare riguardo ai lavoratori, ai giovani e agli studenti.Una seconda edizione in lingua italiana uscì diversi anni dopo, nel 1913. Nella prefazione a questa edizione italiana Luigi Fabbri sottolineò l’importanza dell’operazione culturale e politica della pubblicazione del Compendio come: «atto di giustizia reso alla memoria del grande apostolo dell’umanità e della idea socialista anarchica che fu Carlo Cafiero».L’edizione del 1913 è stata il modello di riferimento per tutte le successive. Nel Novecento sono ben diciotto quelle pubblicate in lingua italiana, con oltre centomila copie circa di tiratura. La fortuna del Compendio del Ventesimo secolo è ribadita anche dalle traduzioni e dalle successive pubblicazioni in francese, spagnolo, tedesco e greco.Oggi, in un contesto sociale economico, solo apparentemente dissimile a quello analizzato da Cafiero nella sua opera, questa appare invece come una delle letture basilari per chi ha la volontà di porsi delle domande sulle ingiustizie che ancora ci circondano.

Detalhes do Produto

Avaliação dos Consumidores

ROLAR PARA O TOPO