Aguarde...

LO SCALO



Produto disponível em até 15min no aplicativo Kobo, após a confirmação  do pagamento!

Sinopse

Francesco Sato è un ragazzo di ventinove anni che vive a Roma e lavora come commesso in un negozio di articoli per bambini. Quello che concepisce della sua vita è un quadro distorto della realtà, è il suo giudizio personale sulle persone che incontra giornalmente e con cui condivide storie da commesso e da semplice cittadino, stanco della sua avvilente monotonia. Francesco Sato ha bisogno di fuggire. Una fuga rocambolesca che gli dia quella corretta distanza dalla società che a parer suo lo ha costretto a rinchiudersi in un negozio per lavorare e pagare debiti di cui non sapeva nemmeno l’esistenza.  Un giorno a fine turno verso sera decide che quella è la sua ultima notte a Roma e che vuole fare il grande passo che lo porterà direttamente su un aereo per Miami. Una scelta improvvisa e dettata soprattutto dalla paura e l’ansia di restare nella città che lui odia e che non riesce più a vivere come sua comunità. Quello di Francesco è il fatidico “mollo tutto e me ne vado” attuato realmente e non solo scritto di getto su qualche social, sospinto dal suo stesso orgoglio che gli intima di non voltarsi indietro e di non tornare sui suoi passi. L’aereo decolla e la fuga inizia il suo percorso. Quello che Francesco non si aspetta è che il volo effettuerà uno scalo improvviso in una cittadina misteriosa.  Una località particolare che prima d’ora non aveva mai sentito nominare e che nemmeno sapeva della sua esistenza. Nessuna mappa, nessuna indicazione e nemmeno una rete cellulare per contattare il mondo esterno. Non è un incubo e nemmeno un sogno irrealistico sui cui costruire un libro. È la realtà, Sato atterra in una città dove la truffa è legale, dove i cittadini si differenziano dai soli residenti  costretti a pagare multe pesanti e divieti irrazionali di una società costruita sull’inganno, reso stavolta legale, e gli altri, i truffaldini cittadini di Qui. Quello che Francesco troverà in questa città sono i prototipi umani che egli stesso ha odiato, e se li ritroverà evoluti in una comunità vivente e scrupolosa nelle proprie idee. All’inizio sarà forzato a viverci per tre giorni prima che il suo volo possa ripartire, ma sarà lui stesso a decidere  infine di restare e sopravvivere ad una catena di eventi che lo eleveranno e lo sbalzeranno pagina dopo pagina alla classe sociale dei truffaldini uomini di “Qui”.   Il libro è scritto in prima persona seguendo un filone narrativo fatto di scelte che il personaggio effettua e di intuizioni che avrà sulle persone che lo circondano come dovesse spiegare il tipo di umani che non sopporta. È quello che viene definito uno “spaccato sociale” ma con riferimenti personali e senza le noiose didascalie di una società in declino o di un dizionario stantio lasciato sulla libreria dopo glie sami di maturità. È schietto, cinico e libero, carico di paranoie esistenziali che solo un personaggio senza esperienza nel vivere può avere.

Detalhes do Produto

    • Ano de Edição: 2017
    • Ano:  2017
    • País de Produção: Brazil
    • Código de Barras:  2001121234204
    • ISBN:  1230002065991

Avaliação dos Consumidores

ROLAR PARA O TOPO