Aguarde...
 

POESIA E RIVOLUZIONE


Produto Indisponível

Veja mais títulos de Teoria e Critica Literária

Sinopse

Il volume indaga i motivi che hanno permesso l'originarsi dei tre movimenti citati. Per poter far ciò - causa la particolare dimensione, tutta decadente, del sentirsi nuovi e nello stesso tempo ancora legati agli schemi ottocenteschi - molta attenzione deve essere rivolta al principio di rivoluzione, inteso come sovvertimento (più o meno voluto e desiderato) dell'esistente letterario. Da qui, anche la nozione d'Avanguardia, speculare al concetto di rivoluzione, diventa importante da circoscrivere poiché pone problemi che interessano la sedimentazione delle poetiche in canoni e tradizioni espressive notevolmente diverse già all'interno d'ogni corrente; senza contare che poi, ognuna ha avuto alterne fortune, tali, da dimensionarne ulteriormente la comprensione. Importante quanto i primi due è anche la condizione nazionale ed europea del fenomeno e la sua centralità nel panorama artistico europeo, non solo per l'origine parigina del Manifesto marinettiano, quanto per tutta la vicenda poetica che investe le tre correnti. Da Lucini a Marinetti, da Corazzini a Gozzano, dalle poetiche letterarie a quelle musicali, da Nietzsche a Croce, il primo Novecento è attraversato da tensioni nuove, incompatibili con il passato romantico e diverse dal comune sentire dell'assoluto hegeliano perché distanti già come idealità estetica da quelle modalità di pensiero.

Detalhes do Produto

Avaliação dos Consumidores

ROLAR PARA O TOPO